GIORNO 2 // DOMENICA // 4 OTTOBRE

Superstudio Più – Red Room

Masterclass: Serge Latouche // 10.30-12.00 // Red Room
Il sistema produttivo in cui siamo immersi genera ovunque situazioni di ineguaglianza, sfruttamento e prevaricazione. Gli stessi indici di misurazione della ricchezza (come il PIL) sono completamente schiacciati su parametri finanziari e monetari, che non corrispondiono al reale benessere delle popolazioni. In questa conferenza l'economista Serge Latouche, teorico della decrescita e critico del sistema economico capitalista, racconterà ai delegati di Terra Madre Giovani - We Feed The Planet che un altro modo di vedere la produzione, il consumo e i rapporti sociali è possibile. Un modo più equo, più umano, più giusto.

Dibattito: Migranti nel Sistema Alimentare // 12.45-14.15 // Red Room
Moderatore: Francesco Mele (Slow Food)
Relatori: Maria Letizia Gardoni (Presidente Giovani Coldiretti), Abderrahmane Amajou (Slow Food Internazionale), Nicola Gratteri (Procuratore Aggiunto di Reggio Calabria), Mbaye Diongue (Associazione dei Connazionali Senegalesi in Italia)

Il sistema alimentare globale influenza le migrazioni e nello stesso tempo i migranti sono sfruttati da quello stesso sistema. La conferenza cercherà di affrontare quelle che sono due facce della stessa medaglia: da una parte il land grabbing, l'imposizione della monocoltura, la privatizzazione continua dei beni comuni costringono ampie fette di popolazione a lasciare le proprie case, e dall'altra quello stesso sistema approfitta della manodopera migrante per farla lavorare in condizioni a volte disumane.

Dibattito: Mangiare Insetti - Realtà o Fantasia? // 15.00-16.30 // Red Room
Relatori: Roberto Flore (Head Chef Nordic Food Lab) & Afton Halloran (Ricercatore GREEiNSECT)
Più di 2000 specie di insetti vengono consumate abitualmente in tutto il mondo. Nonostante questo, però, molti paesi in Europa, Italia compresa, non ne hanno ancora autorizzato il consumo. In questo laboratorio Afton Halloran (GREEiNSECT) e Roberto Flore (Nordic Food Lab) mostrerà come differenti culture hanno utilizzato gli insetti nelle proprie diete, come una grande varietà di insetti sia parte integrante di culture gastronomiche importanti e alcuni degli effetti benefici di questi ingredienti. Inoltre si discuterà di come le politiche e la percezione dell'opinione pubblica possono influenzare il futuro dell'allevamento di insetti a scopo alimentare. Ci sarà anche ampio spazio per la discussione interattiva.

Dibattito: Cibo e Religione // 17.15-18.45 // Red Room
Moderatore: Maria Chiara Giorda (Università Milano Bicocca)
Relatori: Yahya Pallavicini (Imam della Moschea di Milano), Don Luigi Ciotti (prete cattolico, presidente di Libera), Hamsananda Giri (monaco Indu), Moni Ovadia (attore, musicista, esperto di cultura ebraica)

Cibo e religione, Una delle più intime e forti connessioni che interessano l'animo umano e ciò che mangiamo. La moderatrice Maria Chiara Giorda dell'Università Milano Bicocca intervisterà quattro ospiti speciali di altrettante comunità religiose per approfondire i tabù, le regole e le tradizioni di consumo del cibo in accordo con le rispettive pratiche religiose.

Superstudio Più – Purple Room

Dibattito: Donne in Agricoltura // 10.30-12.30 // Purple Room
Relatori: Zayaan Khan (Slow Food Youth Network Sud Africa), Bianca Pomeranzi (Senior Gender Advisor per Genere e Sviluppo, Ministero degli Affari Esteri Italiano), Dennis Aviles (Consigliere su Agricoltura Sostenibile e Genere, Oxfam), Dilani Renuka Chandrarathne (coltivatrice di riso, Sri Lanka)
Quale futuro per le giovani donne in agricoltura? In questa discussione interattiva cercheremo di identificare specifici ostacoli che le donne della nostra rete si trovano ad affrontare in termini di uguaglianza nell'accesso alle risorse. Presenteremo anche un ventaglio di buone pratiche messe in atto da donne che sono state in grado di migliorare la propria posizione, attraverso impresa ed educazione.
Questo workshop è organizzato in collaborazione con OxfamFondazione ACRA-CCS, Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale & Fondazioni for Africa Burkina Faso

Dibattito: Trattati di Libero Scambio vs. Agricoltura di Piccola Scala // 13.15-14.45 // Purple Room
Relatori: Roberto Moncalvo (Presidente di Coldiretti), Marta Messa (Slow Food Internazionale), Monica Di Sisto (Vice-Presidente di Fair Watch), Patrick Holden (Fondatore di Sustainable Food Trust)
L'Unione Europea e gli Stati Uniti stanno discutendo in questi mesi un nuovo accordo di libero scambio, il TTIP. Una volta approvato, consentirà alle merci di viaggiare più velocemente e con meno limiti e controlli. In questa conferenza approfondiremo che cosa stia realmente accadendo e perché la decisione non è pubblica e democratica. Nello stesso tempo ragioneremo con i contadini europei e americani della nostra rete di quale può essere l'impatto del TTIP sull'agricoltura di piccola scala. Il libero mercato è davvero libero per tutti?

Dibattito: La Salute dei Suoli è la Nostra Salute // 15.30-17.00 // Purple Room
Relatori: Edie Mukiibi (Vice-Presidente Slow Food Internazionale), Francisco Reche (l’Anno Internazionale dei Suoli, FAO),  Lucrezia Caon (l'Anno Internazionale dei Suoli, FAO)
Il suolo è una risorsa finita il cui sfruttamento non può essere recuperato nell'arco di una vita umana. La più evidente funzione del suolo è quella di supportare la produzione di cibo ma, nonostante sia la risorsa primaria per la vita umana, oggi il 33% dei suoli è da moderatamente ad altamente degradato a causa di erosione, salinizzazione, compattazione, acidificazione e inquinamento chimico. Come si può invertire la tendenza attraverso una gestione sostenibile dei suoli e garantire quindi la sicurezza alimentare anche in futuro? L'obiettivo è affrontare la questione dei suoli e della sicurezza alimentare sia dal punto di vista tecnico che gli esperti della FAO possono offrire, sia da quello dei giovani del mondo che sperimentano visioni, approcci e soluzioni nuove per creare sinergie che possano sradicare la fame.
Questa discussione è organizzata in collaborazione con FAO.

Dibattito: Gastronomia Interculturale: Semi, Ingredienti e Valori Indigeni per un Futuro Sostenibile // 17.45-19.15 // Purple Room
Moderatore: Bastien Beaufort (Slow Food Youth Network Francia) e Sergio Waranà Sateré Mawé (Progetto di commercio equo Waranà), Yon Fernandez de Larrinoa (Advocacy Officer on Indigenous Peoples and Gender, FAO)
Questa conferenza vuole presentare la Rete dei Giovani Indigeni di Slow Food. Aperta a ogni partecipante (anche non indigeni), la discussione metterà in luce alcuni prodotti tradizionali, miti fondativi, semi ancestrali, conoscenze ecologiche e sistemi alimentari nativi. Saranno presenti più di cento delegati indigeni, rappresentativi di circa ottanta gruppi provenienti da più di quaranta paesi sparsi in tre continenti. Verrà inoltre lasciato ampio spazio per lo scambio materiale e immateriale tra i partecipanti.

Superstudio Più – Yellow Room

Dibattito: Una Nuova Strategia per i Beni Comuni // 10.45-12.15 // Yellow Room
Moderatore: Michele Fino (Università di Scienze Gastronomiche)
Relatori: Habtamu Belay (Ricercatore in Law & Economics, Università di Torino), Luigi Russi (Ricercatore in Sociologia delle Organizzazioni, International University College di Torino)

I beni comuni sono sempre più minacciati in ogni parte del mondo e gli spazi per un approccio comunitario alla gestione delle risorse primarie (terreni, suolo, acqua, aria pulita, energia) sono sempre più stretti. In questa conferenza si cercherà di delineare che cosa in effetti significa "Beni Comuni" e come si può promuoverli e preservarli in un sistema globale che costantemente li minaccia.

Dibattito: Rubare gli Oceani: l'Ocean Grabbing e Come Combatterlo // 12.15-13.45 // Yellow Room
Relatori: Michéle Mesmain (Slow Fish), Jessica Anahì De Francesco (Pescatrice cilena), Spencer Montgomery (Pescatore Statunitense), Mads Barbesgaard (AfrikaKontakt)
Le risorse marine comuni vengono ogni giorno depredate e sottratte alle comunità, spesso nel nome dell'ambiente! Privatizzazione, mercificazione e speculazione stanno portando a un progressivo depauperamento delle risorse e a una marginalizzazione delle comunità, con perdita di posti di lavoro e conoscenze tradizionali. E' tempo di affrontare la sfida, conoscere il fenomeno, coinvolgere i cittadini, ripristinare una governance locale e mercati controllati, ricostruire legami forti tra comunità di produttori e comunità di co-produttori. Alcune giovani voci della nostra rete racconteranno in questa conferenza come lo stanno facendo in ogni angolo del mondo.

Dibattito: Cibo e Finanza // 14.30-16.00 // Yellow Room
Moderatore: Carmine Garzia (Professore di Management, Università di Scienze Gastronomiche)
Relatori: Gabriele Corte (Responsabile mercato italiano Banca Svizzera Italiana), Cesare Baldrighi (Presidente Consorzio formaggio Grana Padano), Mauro Castellano (Direttore del Fondo di Private Equity Ersel Investment Club), Claudio Bongiovanni (Presidente della borsa cerealicola europea)

Food & Finance. Uno dei temi più spinosi e complicati dell'attuale sistema alimentare globale. Quali sono i fattori che induco i mercati a speculare sul cibo? E' possibile smettere di considerare il cibo una commodity? Carmine Garzia, docente di economia presso l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, interrogherà alcuni esponenti del mondo della finanza su questi temi.

Dibattito: Expo 2015 – Un Bilancio // 16.45-18.30 // Yellow Room
Relatori: Roberto Burdese (Slow Food Internazionale), Giosuè De Salvo (Rete di Expo dei Popoli), Mitchell Davis (Direttore Creativo Padiglione USA), Gaetano Pascale (Presidente di Slow Food Italy)
Expo 2015, il primo dedicato al cibo e alla nutrizione, volge al termine. Questa conferenza cercherà di analizzare che cosa è stato fatto per migliorare il sistema alimentare globale e quali obiettivi sono eventualmente stati raggiunti fino ad ora. Si può imparare qualcosa da questa esperienza? In che direzione andrà la discussione sul futuro del cibo dopo che Expo avrà chiuso i battenti?

Meeting Regionale: Italia // 19.00-20.30 // Yellow Room
L’opportunità per tutti i partecipanti italiani di incontrarsi.

Superstudio Più – Blue Room

Dibattito: Consumo di Carne e Benessere Animale // 10.30-12.00 // Blue Room
Moderatore: Janno Lanjouw (Slow Food Youth Network Olanda)
Relatori: Magdalena and Christoph Zimmer (produttori di salumi, Germania), Miroslav Panushka (macellaio, Repubblica Ceca), Elisa Bianco (Compassion in World Farming), Anselme Bakudila Mbuta (Slow Food)

E' possibile oggi produrre carne in maniera buona, pulita e giusta per tutti? Forse, ma per farlo bisogna innanzitutto consumarne meno e meglio nel nord globale, perché ad oggi il benessere animale e la sostenibilità ambientale non sono compatibili con i livelli di consumo europei e americani. Che cosa si aspettano produttori e ricercatori della nostra rete per gli anni a venire?

Dibattito: Seminare il Futuro, Difendere i Semi // 12.45-14.15 // Blue Room
Moderatore: Cinzia Scaffidi (Vice-Presidente Slow Food Italia)
Relatori: Susanna Cenni (Membro della Camera dei Deputati), Paola Migliorini ( Professoressa UNISG)

I semi sono la garanzia del futuro della vita umana sul pianeta. Senza semi non c'è agricoltura, senza semi non c'è cibo. Oggi tuttavia stiamo assistendo a una progressiva privatizzazione della proprietà dei semi, che vincola gli agricoltori di piccola scala a dipendere da grandi industrie sementiere titolari dei brevetti. In questo modo anche la biodiversità è sempre più minacciata e si riduce a ritmi molto rapidi. In questa conferenza cercheremo di approfondire che cosa stia succedendo e quale sia lo spazio di reazione.

Dibattito: Politiche Alimentari: Responsabilità Pubblica e Privata // 15.00-16.30 // Blue Room
Moderatore: Maurizio Mariani (Eating City)
Relatori: Stefania Amato (Città di Milano), Andrea Di Stefano (Novamont), Robin Gourlay (Drink and Food Policy, Governo Scozzese), Andrea Di Stefano (Novamont)

Per garantire un servizio di ristorazione pubblica di qualità è sempre più necessaria una collaborazione tra enti pubblici e privati. Quattro diverse testimonianze ci aiuteranno a capire come stiano cambiando le food policies: Eating City - piattaforma internazionale per la discussione delle food policies, una grande azienda dell'agroalimentare, Andrea Di Stefano dell’azienda Novamont (azienda di bioplastiche e biochemicals), Mr. Gourlay, rappresentante del governo scozzese e Stefania Amato, rappresentante del Comune di Milano, discuteranno la relazione tra le food policies e le aziende private.

Dibattito: Accesso alla Terra e Land Grabbing // 17.15-18.45 // Blue Room
Relatori: Marta Antonelli (PhD fellow, University of Roma Tre), Edie Mukiibi (Vice-Presidente Slow Food Internazionale), Michele Di Salvo (Blogger & writer), Yon Fernandez de Larrinoa (Indigenous Peoples, FAO)
L'accesso alla terra è riconosciuto come un diritto universale, ciò nonostante in molti paesi le comunità sono vittima di land grabbing, sottrazione della terra e deportazioni. In questa conferenza si cercherà di comprendere a fondo il fenomeno dell'accaparramento della terra e di esplorare possibili strategie e percorsi per rendere reale il diritto alla terra e alle risorse primarie per tutti.

Superstudio Più – Green Room

Pitch Podium // 9.30-21.00 // Green Room
Vuoi condividere la tua idea per gli stati generali del cibo, per un nuovo business o la rivelazione definitiva su come nutrire il pianeta in futuro? Prendi il microfono, occupa il palco principale della Gallery e coinvolgi gli altri partecipanti a Terra Madre Giovani - We Feed The Planet!

Cooking Sections // 16.30-17.30 // Green Room
Attraverso un'installazione e una degustazione, Cooking Sections propone il neologismo "Climavoro", l'idea di una dieta che non segue le quattro stagioni ma che si basa su nuovi cicli e tempi per ridisegnare i paesaggi e il clima. I Climavori sfidano i comuni concetti di dieta stagionale, locale e sostenibile in un periodo storico di scarsità di acqua, deforestazione e depauperamento delle risorse naturali.
La partecipazione di Cooking Session a Terra Madre Giovani - We Feed The Planet è stata resa possibile dal Het Nieuwe Instituut di Amsterdam.

Superstudio Più  – Orange Room 1

Prenota e Organizza la Tua Conferenza! Domenica e // 10.00-20.00 // Orange Room 1
Pensi che manchi qualcosa nel programma o vuoi approfondire la discussione alla fine di una conferenza? Prenota un'ora in Orange Room 1, riunisci un gruppo e inizia a lavorare!
Le prenotazioni saranno aperte da domenica mattina in aventi nell' Orange Room 1
* Non sarà possibile proiettare presentazioni powerpoint  


Superstudio Più  – Orange Room 2

Incontri Regionali // Orange Room 2
L’opportunità per tutti i partecipanti di una regione del mondo o di un paese di incontrarsi.
10.15-11.15 IFAD 
11.45-12.45 Uganda, Tanzania, Kenia
13.15-14.15 Svizzera
14.45-15.45 Germania
16.15-17.15 Balcani
17.45-18.45 Perù
19.15-20.15 Messico

Italian Makers Village

Workshop - Master of Taste // Italian Makers Village
La conoscenza e la capacità di apprezzare il cibo sono una condizione necessaria per poter adeguatamente affrontare la complessità e la molteplicità di aspetti che in esso entrano in gioco, dalla produzione alla distribuzione al consumo. In questi workshop, degustatori esperti accompagneranno i partecipanti alla scoperta di alcuni dei prodotti più significativi della gastronomia mondiale, fornendo strumenti interpretativi utili e applicabili anche ad altre categorie.
12.30-14.00 Birra
14.30-16.00 Olio (notare che l'orario è stato cambiato)
16.30-18.00 Miele (notare che l'orario è stato cambiato)
18.00-20.00 Pasta (notare che l'orario è stato cambiato)

Lancio del Progetto: CAP, What’s Cooking? // 17.30-19.30 // Italian Makers Village
Moderatore: Micha Lubbers (Slow Food Youth Network - Olanda)
"CAP, What's Cooking" è un progetto europeo che ospiterà una serie di eventi gastronomici all'interno di fattorie in Polonia, Grecia, Olanda, Regno Unito e Danimarca tra gli altri. L'obiettivo è rendere la Politica Agricola Comune (CAP) più "digeribile" al grande pubblico. Sulla base di questi eventi, ad aprile 2016 verrà pubblicato un libro con le informazioni base sulla CAP, i ritratti dei contadini e deliziose ricette di chef locali da provare a casa. In questo evento di lancio i partecipanti avranno un'introduzione al progetto e un assaggio di come saranno gli eventi gastronomici sui territori. "CAP, What's Cooking" è organizzato da Group de Bruges in collaborazione con Slow Food Youth Network e CEJA, la rete dei giovani agricoltori europei. il progetto è finanziato dalla DG AGRI della Commissione Europea. Per maggiori informazioni iscriviti alla newsletter qui.

Mercato Metropolitano

#MeetTheFarmer Attività // 19.00-22.00 // Mercato Metropolitano
Per Terra Madre Giovani - We Feed the Planet abbiamo invitato 2.500 giovani contadini e produttori alimentari da tutto il mondo, dal Brasile al Kazakistan, dalla Svezia al Sud Africa. Al Mercato Metropolitano gli studenti dell’Università di Scienze Gastronomiche condurranno alcune discussioni e interviste in modo che la città di Milano abbia la possibilità di incontrare gli uomini e le donne che producono parte del cibo che finisce sulle nostre tavole.

Foodfilm  // 20.00-22.00 // Mercato Metropolitano
Cinema Siediti, rilassati e goditi un'ottima selezione di film a tema cibo fatta dai nostri amici di ceCINEpas.